Mi chiamo Paolo Morini, ho 23 anni e provengo dalla provincia di Frosinone.

Attualmente vivo e lavoro a Birminghman nel Regno Unito dal quale scrivo.

Lavoro come Barman da circa 6 anni, quando compiuti i 18 entrai a lavorare in un bar per un lavoro estivo, dividendomi tra banco e sala.

Fin da subito ho amato lo stile di vita e la cultura di questo lavoro e, rimasto affascinato, ho deciso di immergermi in tutto e per tutto, acquisendo nozioni, migliorando le tecniche di lavoro, e aumentando la mia conoscenza di miscelazione e merceologia.

Tutt’ora ancora sto studiando in maniera sempre più specifica tutto ciò che concerne questo lavoro, senza tralasciare lo svago nel flair.

Da 2 anni vivo in Inghilterra dove sto facendo la mia esperienza sia dietro il bancone  che nell’ amministrazione del bar.

Ho grandi progetti per il mo futuro e spero che con il tempo si realizzino.

Espresso from Saronno..

25ml vodka

25ml amaretto

10 ml tia maria

20ml sciroopo di zucchero aromatizzato all’ arancia

40 ml caffè espresso

3 grani di caffè come guarnizione

 

 

Espresso from Saronno è un cocktail after dinner creato in modo  giocoso con un cliente che  mi aveva chiesto un espresso martini con un tocco particolare, magari aggiungendo un mio liquore preferito.  aggiunsi quindi, del disaronno nella ricetta dell’ espresso martini.

L’idea mi piacque sin da subito e, dopo vari tentivi e ragionamenti, venne fuori questa mia rivisitazione dell’espresso martini e la chiamai appunto Espresso from Saronno.

La prima fase della rivisitazione è stata quella di cambiare il classico sciroppo di zucchero con uno scriroppo (1.5:1) aromatizzato con delle scorze di arancia.

L’aggiunta di disaronno è stata scelta per dare al drink una nota mandorlata con tendenza al dolce che si unisce allo sciroppo di zucchero.

La vodka è stata scelta neutra, contrariamente allo standar inglese cioè di usare una vodka alla vaniglia in modo da non aggiungere altri sapori al drink.

Molto dura è stata la scelta del liquore al caffè, ma alla fine ho scelto il Tia Maria in quanto essendo un liquore al caffè caraibico, può rafforzare la nota di frutta a guscio del disaronno.

 

Il mio motto è dunque <<uno stipendio vale meno di un SORRISO>>.